Appassionata, testarda, onesta e sognatrice. Come tutte le donne che credono nelle proprie idee. Liceo Classico, Giurisprudenza, poi la “Toga d’Onore” e uno studio tutto suo. Anni di sogni realizzati, non solo professionali: il matrimonio con Massimo e l’arrivo di Mariachiara le fanno scoprire la bellezza della maternità e l’importanza di avere una propria famiglia.
Nel 1996 una chiamata inaspettata: il Sindaco di Lecce, Stefano Salvemini, le chiede di iniziare una nuova esperienza nominandola assessore con delega all’Ambiente, all’Urbanistica e alle Pari Opportunità.
Da qui la scelta di dedicare la sua vita alla mia comunità convinta che con la Politica si migliora la vita delle persone. Da componente del Consiglio di Amministrazione dell’Università del Salento dal 1997 ha potuto consolidare il suo legame con il mondo della Ricerca e dei Saperi. Da assessore e vicepresidente della Provincia di Lecce (2000-2009) ha vissuto in prima persona il cambiamento del Salento.
Nel 2009 il Presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, le chiede di entrare nella sua giunta nominandola vicepresidente con delega allo Sviluppo economico. Alle elezioni regionali del 2010 è eletta consigliere regionale nel Partito Democratico.
Nel 2015 il neoeletto presidente alla guida della Regione Puglia, Michele Emiliano, la chiama in Giunta come assessore esterno riconfermandola nel suo ruolo di assessore allo Sviluppo economico dopo essere clamorosamente rimasta fuori dal Consiglio regionale nonostante le 12.744 preferenze. Un attestato di stima, amicizia e sintonia oltre al riconoscimento per essere stato il terzo candidato più suffragato nella partita regionale.
Nell’ottobre 2015 Emiliano le affida ad interim la delega all’Industria Turistica e Culturale, Gestione e Valorizzazione dei Beni Culturali che, nel luglio 2018, decide di mantenere lasciando la guida dell’assessorato allo Sviluppo economico.