#Un manifesto per Genova

Un manifesto per disegnare la tragedia. Un manifesto per disegnare la rinascita. Un manifesto per disegnare la ferita. Un manifesto per guarire. Un manifesto per dire o per non dire. Un manifesto per tacere e per urlare. Un manifesto per domandare o per prendere. Un manifesto per durare. Un manifesto dolce & amaro. Un manifesto giusto e uno sbagliato. Un manifesto di fiducia. Un manifesto di speranza. Un manifesto per dire lo sconforto. Un manifesto di rabbia. Un manifesto per restare, per andare: uno per venire. Un manifesto d’amore. Un manifesto: solo uno, ma non uno di meno.

#Un manifesto per Genova

 

Contest di comunicazione creativa internazionale

A tre mesi dalla tragedia che ha colpito Genova e la Liguria lo scorso 14 agosto con il crollo del Ponte Morandi, Unicom e Assocom lanciano congiuntamente il contest di comunicazione creativa internazionale: #Un manifesto per Genova.

Il contest richiede ai partecipanti di disegnare un manifesto su formato A3 che, nel rispetto della dignità, del credo, delle opinioni politiche, degli orientamenti sessuali altrui, esprima in totale libertà di tratto e di pensiero le idee, i concetti, i sentimenti e le idee per Genova e per la Liguria alla luce del crollo di Ponte Morandi dello scorso 14 agosto.

Il contest è libero e aperto a tutti i partecipanti di nazionalità italiana e straniera.

La tecnica è libera, dal disegno alla computer grafica.

Il contest si apre alle ore 17.00 di giovedì 22 novembre 2018 e si chiude alle ore 23.59 di giovedì 31 gennaio 2019.

I manifesti ricevuti saranno veicolati attraverso campagne social e attraverso media partnership con organi di informazione locali e nazionali. I manifesti saranno messi in mostra a Genova a partire dal 14 febbraio 2019 (6 mesi dalla tragedia). In mostra saranno esposti i disegni originali di coloro i quali utilizzeranno la tecnica del disegno e la stampa numerata di coloro i quali utilizzeranno la computer grafica, Un’asta benefica in busta chiusa che terminerà il 14 marzo 2019, e le cui modalità verranno diffuse in seguito, ne permetterà l’acquisto benefico. Il ricavato sarà devoluto a un soggetto non profit a scelta del Comune di Genova impegnato nell’emergenza.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER